Legna o pellet, quale è meglio?
AREA TECNICA

Legna o pellet, quale è meglio?

06 Mag 2022
0
Filtri >

Vantaggi e svantaggi dei due tipi di combustibile a biomassa

Se abbiamo deciso di installare un impianto a biomassa per il riscaldamento domestico (scopri di più sulla biomassa e i suoi utilizzi) dobbiamo con ogni probabilità risolvere l’amletico dubbio: meglio un impianto a pellet o a legna? Per quanto siano entrambi combustibili naturali e fonti di energia rinnovabile, legna e pellet differiscono sotto molti aspetti: in questo articolo proviamo a scoprire pro e contro di entrambe le soluzioni.

 

Stufe e impianti a legna: vantaggi

La legna come combustibile è sfruttata dall’uomo sin da tempi antichissimi e ha dalla sua alcuni importanti vantaggi. È importante precisare che quando ci riferiamo oggi alle moderne stufe e caminetti a legna non dobbiamo pensare alla tradizionale stufa della nonna alimentata a legna o alle vecchie stufe che troviamo nelle baite di montagna, bensì ad impianti a biomassa di nuova generazione, eleganti anche nelle forme e nel design e progettati per essere altamente performanti.

I principali benefici della legna per riscaldare casa sono:

  • il minore costo della legna rispetto al pellet: mediamente la legna è più economica del pellet e ha un prezzo che non oscilla ogni anno in base all’andamento del mercato;
  • non si pone il problema di scegliere la qualità della legna come invece accade con i diversi tipi di pellet: tutta la legna può essere usata per alimentare stufe e camini, a patto ovviamente che sia asciutta e secca;
  • è possibile acquistare la legna per la stufa ma anche procurarsela in modo autonomo: chi abita in montagna o in zone boschive può facilmente ricavare legna da alberi caduti e rami secchi;
  • una stufa o caminetto a legna funziona anche senza energia elettrica, mentre una stufa a pellet no: questo è un aspetto importante da prendere in considerazione se ci si trova in zone di alta montagna o soggette a frequenti interruzioni di corrente;
  • bruciare legna non inquina: le emissioni di CO2 della legna che brucia vanno a compensare l’anidride carbonica assorbita dall’albero da cui proviene.

 

Per quanto riguarda lo smaltimento dei fumi di scarico, le canne fumarie per stufe a legna richiedono un diametro dei tubi più ampio perché necessitano di un tiraggio maggiore: mediamente la larghezza delle canne fumarie per legna oscilla fra i 12 e i 30 cm di diametro.

Scopri come aumentare il tiraggio del camino

 

Vantaggi delle stufe a pellet

Se invece optiamo per installare una stufa a pellet in casa avremo comunque la certezza di utilizzare un combustibile a biomassa per riscaldare gli ambienti domestici, che possiede però caratteristiche diverse rispetto alla legna. I maggiori vantaggi del pellet sono i seguenti:

  • il pellet è più efficiente della legna: l’efficienza del combustibile si deduce dal rendimento dell’impianto, che nel caso delle stufe a pellet è più alto rispetto alle stufe alimentate a legna grazie al sistema elettronico che gestisce e modula i dosaggi di pellet e aria per rendere sempre ottimale la combustione all’interno dell’apparecchio;
  • la stufa a pellet può essere caricata e programmata, mentre un impianto a legna necessita di una presenza costante per poter essere correttamente alimentata. È possibile programmare l’accensione della stufa a pellet e lasciarla accesa anche per tutto il giorno grazie al controllo elettronico, senza contare la rapidità dell’accensione automatica, mentre un impianto a legna va acceso manualmente ogni giorno e va tenuto sotto controllo per evitare che il fuoco si spenga;
  • il pellet è più facilmente stoccabile e sporca meno della legna, essendo venduto in sacchi da 15 kg facilmente accumulabili e reperibili;
  • il pellet genera pochi residui con la combustione, specialmente se di alta qualità, producendo così meno materiali di scarico e andando a sporcare meno i tubi di scarico fumi;
  • la stufa a pellet si raffredda rapidamente una volta spenta, producendo meno calore e non costituendo un pericolo in caso di contatto.

 

Le canne fumarie per stufe a pellet offrono maggiore libertà progettuale, in quanto hanno un diametro decisamente inferiore rispetto ai tubi per stufe a legna: in media la larghezza dei tubi per gli apparecchi a pellet si aggira sugli 8-10 cm di diametro.

Scopri caratteristiche e requisiti delle canne fumarie per pellet

Condividi la notizia

Ti potrebbe interessare anche...

sistemi-fumari-condominiali-collettivi-canne-fumarie-palazzi.jpg
24 Mag
AREA TECNICA

Sistemi fumari a servizio di più utenze

Lo smaltimento fumi dall’interno all’esterno di un’abitazione è il compito specifico di un si...

pulizia-stufa-pellet.jpg
16 Mag
AREA TECNICA

La pulizia della stufa a pellet

La corretta e regolare manutenzione degli impianti domestici è il modo migliore per garantire la du...

biomassa-impianti-green-sostenibilita-fonti-rinnovabili-pellet-legna.jpg
22 Apr
AREA TECNICA

La biomassa e le energie rinnovabili

Nel mondo che guarda con preoccupazione ai cambiamenti climatici in corso e all’impatto delle atti...

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Tutti i campi sono obbligatori

< Chiudi

NOTIZIE PIÙ LETTE

UN ESEMPIO DI SCARICO VIETATO
07 Set
AREA TECNICA

SCARICO A PARETE: UN COMPORTAMENTO IRRESPONSABILE

FACCIAMO CHIAREZZA! Il decreto legislativo 102 del 04 luglio 2014 indica come unico luogo di evacuazione dei fumi e dei vapori di cottura la sommit...