Comignolo per camino: guida alla scelta
AREA TECNICA

Comignolo per camino: guida alla scelta

01 Giu 2022
0
Filtri >

Come scegliere il migliore terminale per canna fumaria

 

Scegliere il terminale del camino è parte integrante dell’installazione di una canna fumaria: la parte finale del condotto, oltre a dover rispondere a una serie di vincoli legati all’altezza e alla quota di sbocco (scopri di più sull’installazione del comignolo) deve anche soddisfare esigenze estetiche e di efficienza dello scarico fumi in atmosfera, garantendo un adeguato tiraggio in relazione al coefficiente di perdita di carico. Esistono molteplici tipologie di terminali: ecco una breve guida ai modelli più diffusi.

 

Terminali antivento e antintemperie: tipi e vantaggi

I comignoli antivento e anti-intemperie sono fra le tipologie di terminali per camino più utilizzati, soprattutto in zone caratterizzate da condizioni atmosferiche avverse e in climi ventosi o di montagna. Come dice il nome stesso, infatti, il maggiore vantaggio di un comignolo antintemperie è quello di aumentare il tiraggio della canna fumaria proteggendone la sommità dalle intemperie e dai fenomeni ventosi, applicandosi a camini esposti a vento forte. I principali comignoli antintemperie sono:

  • comignolo a botte, un tipo di cappello antivento per camino in acciaio inox o in rame ideato per garantire l’evacuazione fumi di scarico sul tetto con elevata protezione da pioggia, neve, vento e agenti atmosferici. Il cappello a botte terminale ha infatti una larghezza maggiore rispetto alla canna fumaria, favorendo il passaggio del fumo senza rischio di ritorno o di incrostazioni. È molto utilizzato come comignolo per caldaie a biomassa, ma è un prodotto antivento per qualsiasi combustibile;

 

  • comignolo lamellare, un terminale antintemperie con struttura a lamelle che permette l’espulsione dei fumi proteggendo da vento e pioggia, scongiurando anche il rischio di corpi estranei nel camino. Il cappello lamellare con la sua particolare conformazione ha l’effetto di frammentare le correnti ventose esterne, sia ascensionali sia trasversali, e si applica soprattutto alle canne fumarie per impianti a biomassa;

 

  • comignolo ad H, detto anche fumaiolo ad H, che deve il proprio nome alla sua forma, studiata appositamente per far defluire i fumi senza far entrare acqua nel camino. Questo terminale antintemperie ha il vantaggio delle dimensioni ridotte, che lo rendono idoneo come comignolo per impianti a gas e gasolio e per condotti verticali.

 

Terminali classici per canna fumaria

I terminali camino classici sono prodotti di fumisteria tradizionali che rappresentano i sistemi più diffusi per lo scarico a tetto, utilizzati in condizioni climatiche e atmosferiche normali e adatti a diverse tipologie di generatori e di combustibile. I modelli classici di comignolo sono:

  • comignolo cappello cinese, così chiamato per la tipica forma del cappello che ripara lo sbocco della canna fumaria dagli agenti atmosferici. L’ampiezza della sezione di sbocco del comignolo è la principale caratteristica e vantaggio del terminale cinese, che tuttavia in zone geografiche con condizioni avverse potrebbe trasformarsi in una controindicazione: si potrebbero infatti verificare infiltrazioni di acqua nel camino e il cosiddetto effetto tappo con i fumi in uscita che tornano indietro nel camino;

 

  • comignolo a tronco di cono, un modello di comignolo che si restringe all’estremità per convogliare più rapidamente i fumi verso l’uscita in atmosfera. Detto anche comignolo a flusso libero, questo terminale risulta privo di una protezione dello sbocco e non garantisce quindi ostacoli all’eventuale penetrazione di acque meteoriche, correnti ventose e corpi estranei nel camino. È previsto per normativa, in questo caso, l’installazione di elementi che permettano lo scarico di acque piovane come il tappo scarico.

 

Scopri i prodotti e complementi di fumisteria De Marinis per il tetto

Condividi la notizia

Ti potrebbe interessare anche...

sdmm-1.jpg
13 Giu
AREA TECNICA

La designazione prodotto UNI EN 1856-2 2009 per camini metallici

Il complesso mondo delle normative per canne fumarie e dispositivi per smaltimento fumi prevede, tra...

sistemi-fumari-condominiali-collettivi-canne-fumarie-palazzi.jpg
24 Mag
AREA TECNICA

Sistemi fumari a servizio di più utenze

Lo smaltimento fumi dall’interno all’esterno di un’abitazione è il compito specifico di un si...

pulizia-stufa-pellet.jpg
16 Mag
AREA TECNICA

La pulizia della stufa a pellet

La corretta e regolare manutenzione degli impianti domestici è il modo migliore per garantire la du...

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Tutti i campi sono obbligatori

< Chiudi

NOTIZIE PIÙ LETTE

UN ESEMPIO DI SCARICO VIETATO
07 Set
AREA TECNICA

SCARICO A PARETE: UN COMPORTAMENTO IRRESPONSABILE

FACCIAMO CHIAREZZA! Il decreto legislativo 102 del 04 luglio 2014 indica come unico luogo di evacuazione dei fumi e dei vapori di cottura la sommit...

Lunedì 01 Ottobre 2018

SISTEMA SICURO